user_mobilelogo

Chi siamo

chisiamoorizz

Nel 1770 venne scoperta in un campo di Agliano un' acqua con un odore particolare che veniva ritenuta miracolosa dagli abitanti del luogo che la utilizzavano per la cura delle più disparate malattie. A partire dai primi del '900, grazie all'imprenditorialita' del proprietario del campo dove l'acqua sgorgava liberamente e con la collaborazione di alcuni medici, venne realizzata un'analisi chimico - batteriologica per stabilire per quali patologie fosse utile; ed ecco che "l'acqua marcia", cosi' chiamata dagli abitanti di Agliano e dintorni per il suo forte odore di zolfo e di uovo, divenne famosa. In seguito, attorno a questa fonte nacque un albergo circondato da un grande giardino che divenne meta di turisti liguri, torinesi e lombardi che venivano a "passare le acque". L'acqua di Agliano non solo veniva consumata in loco, ma a Torino era venduta nelle farmacie e a Genova un medico gia' la usava per inalazioni e aerosol, venne addirittura premiata con due medaglie d'oro: la prima all'esposizione campionaria di Parigi e l'altra all'esposizione del lavoro a Roma.

Inizialmente i benefici dell' acqua si sfruttavano solo attraverso la cura idropinica, antinfiammatoria per intestino, fegato, reni e indicata nei casi di stipsi, a cui veniva abbinata, vista la posizione geografica di Agliano, la cura dell'uva la famosa ampelo-terapia che oggi, alcuni centri benessere, tentano di rilanciare.

Sorgono cosi' altri alberghi, pensioni e camere in affitto, insomma i nostri moderni agriturismi ed Agliano, diventa un vivace centro Termale con un cinema-teatro, un servizio di carrozze prima e di automobili dopo che collegano il paese con le Terme inoltre si svolgono concorsi di bellezza e serate danzanti con presenze di rilievo come Pertini e Coppi. Il periodo d'oro di Agliano, grazie all'efficacia delle sue acque, unita alla vocazione enogastronomica, tipica dell'astigiano, dura sino agli anni sessanta, periodo di grandi cambiamenti purtroppo non recepiti dalla popolazione e dai proprietari delle Terme. Chiudono cosi' parecchi alberghi lasciando ampie possibilita' di lavoro solo a tre fra cui il Fons Salutis noto per la sua fontana di acqua termale.

Nel 1979 il Fons Salutis viene venduto e il nuovo proprietario lo ristruttura completamente iniziando il rilancio di questa risorsa, certo delle proprietà curative dell'acqua, che ormai gode di pochi affezionati clienti. Nel 1985, supportato dalla consulenza di un idrologo e di un primario di otorinolaringoiatria (ORL), il proprietario decide di aprire in albergo un piccolo centro per le cure inalatorie che, tenuto conto delle caratteristiche dell'acqua, da' ottimi risultati, tanto che in pochi anni la clientela aumenta notevolmente e lo spazio ad esso dedicato diventa insufficiente. Il sogno del proprietario finalmente si avvera e la costruzione di un vero e proprio stabilimento Termale moderno e tecnologicamente all'avanguardia prende corpo a poco a poco. Nel 1991 Agliano diventa "Agliano Terme" e nel 1997 si da' inizio alla costruzione dello stabilimento che verra' inaugurato nel 1999 con il reparto di ORL dotato di 40 postazioni per aerosol e inalazioni per adulti, un piccolo reparto per i bambini, 10 postazioni per irrigazioni nasali e apparecchiature per curare le patologie dell'orecchio. Piscina di acqua dolce e percorsi vascolari con acqua termale.